Audio
Reliquiari e devozione

Reliquiario di Santa Giuliana

Scheda opera

 

Reliquiari e devozione

Splendido esempio di oreficeria umbro-senese realizzato nel 1376. 

Continua a leggere

Le reliquie possono essere considerate il più antico oggetto di venerazione, prima ancora dell’immagine, sicuramente prima della scrittura.

Nel Cristianesimo il culto delle reliquie risale al secondo secolo ma è nel Medioevo - con le Crociate prima e con il Giubileo del 1300 poi - che la venerazione delle reliquie ha un nuovo impulso dando vita a un commercio di ‘oggetti santi’ senza precedenti.
La reliquia e il suo contenitore diventano un’unità inscindibile, oggetto di devozione e rispetto. I reliquiari assumono ogni possibile forma e dimensione e in epoca gotica, non è raro che assumano la forma di piccole architetture riccamente decorate.

È questo il caso del reliquiario di Santa Giuliana, splendido esempio di oreficeria umbro-senese realizzato nel 1376. Il tempietto finemente decorato era completato da una testa della Santa in rame dipinto oggi conservato al Metropolitan Museum di New York ed in origine era custodito nel monastero di Clarisse di Santa Maria di Monteluce a Perugia.