Presentazione del volume di Luca Berretta

HILLA VON REBAY.
LA DONNA DELL’ARTE

(Morellini editore)

Ne parla con l’autore Saverio Verini, direttore dei Musei Civici di Spoleto
Introduce Giovanni Parapini, direttore di RAI-Umbria
Saluti Costantino D’Orazio, direttore dei Musei Nazionali di Perugia e della Direzione Regionale Musei dell’Umbria

Per il ciclo di appuntamenti Incontri in Galleria, giovedì 9 maggio 2024 alle ore 18.00 nella sala conferenze del museo perugino – al III piano di Palazzo dei Priori, sarà presentato il volume di Luca Berretta Hilla Von Rebay. La donna dell’arte.
L’evento, organizzato in collaborazione con RAI Umbria, nell’ambito della Convenzione quadro tra il Ministero della Cultura e RAI Radiotelevisione Italiana SPA, intende valorizzare gli spazi della Galleria come luoghi vocati all’incontro tra le arti, promuovendo, nel caso specifico, anche la produzione letteraria contemporanea.

Il volume di Berretta tocca tematiche di urgente attualità e stimola riflessioni sul ruolo dell’arte e, più in generale, dei musei: racconta, infatti, la vita dell’artista Hilla Von Rebay – con le sue passioni, la sua ricerca di affermazione in un periodo dove la società e la cultura appartenevano spesso agli uomini – che si intreccia con la storia della nascita del Guggenheim Museum di New York.
Il finale non sarà ‘lieto’, ma lascerà impronte indelebili sulla memoria della protagonista e sul lettore che, pagina dopo pagina, si immergerà nella condizione esistenziale di un’artista che conoscerà il trionfo più eclatante e la più bruciante sconfitta.

Ne parlerà con l’autore:
Saverio Verini, direttore dei Musei Civici di Spoleto, introdotti da Giovanni Parapini, direttore di RAI-Umbria, con i saluti di Costantino D’Orazio, direttore dei Musei Nazionali di Perugia e della Direzione Regionale Musei dell’Umbria.

Il libro fa parte della Collana Femminile singolare di Morellini editore.

L’ingresso è gratuito, fino a esaurimento dei posti in sala.

Informazioni sul volume

Il libro ripercorre la storia della baronessa Hilla Von Rebay dagli studi nella Parigi anni Venti della “generazione perduta” di Modigliani e Hemingway fino alla morte avvenuta alla fine degli anni Sessanta a New York, città che ormai l’aveva accolta da tempo. In mezzo una vita trascorsa tra Berlino e Zurigo dove conoscerà l’arte rivoluzionaria del nascente movimento dadaista. Nel 1918 è, infatti, una giovane studentessa dell’Accademia Julien, figlia di una severa famiglia tedesca di origine prussiana; i genitori sperano che durante il soggiorno parigino la figlia trovi presto un marito e che abbandoni l’idea inutile e decadente dell’arte. Hilla, tuttavia, è una donna che ama l’avventura e che rifiuta il ruolo di moglie borghese, legandosi sentimentalmente a Rudolf Bauer. Sarà l’incontro con Irene e Solomon Guggenheim nel 1927 a cambiarle la vita. Dal sodalizio tra l’artista e l’imprenditore nascerà il Guggenheim Museum di New York. Hilla von Rebay verrà infine estromessa dal suo stesso progetto. Uscirà di scena in modo silenzioso da un’avventura che nessuno potrà cancellarle dalla memoria. Morirà anni dopo nella più totale solitudine. Solo le parole dell’architetto Wright rimarranno impresse fino alla fine: Ricordati cara Hilla, che questo museo l’ho costruito per te… Intorno a te.

Informazioni sull’autore

Luca Berretta è un architetto romano. Molti dei suoi lavori sono stati pubblicati su riviste specializzate, ha partecipato a mostre d’architettura e convegni, a concorsi nazionali e internazionali. Il Sig. Ole (Edizioni Minerva, 2017) è stato il suo primo romanzo. Il libro ha vinto un premio al Concorso letterario “Carlo Marincovich” nel 2018. Hilla von Rebay è il suo secondo romanzo storico. Il libro nel mese di dicembre 2023 è risultato finalista al Premio Letterario di Sarzana classificandosi al terzo posto.