Dossale bifacciale, frammenti

Maestro di San Francesco

Attivo ad Assisi e Perugia tra il 1255 e il 1280 circa

Dossale bifacciale, frammenti

1272

Dossale bifacciale, frammenti
tempera su tavola
x cm
Sala 1
Inv. 21-22-23-24-1393
SOGGETTI
Fronte: Deposizione, Compianto, sant'Antonio da Padova; Retro: i santi Francesco, Andrea, Pietro
TAG
Duecento, Gotico internazionale, Polittico

Scheda Storico Artistica

Il dossale fu realizzato per l’altare maggiore della chiesa di San Francesco al Prato, in abbinamento alla grande croce monumentale che lo sovrastava, appesa alla trabeazione in fondo alla navata. In origine l’opera era bifacciale, così da essere vista sia dai fedeli, che occupavano la navata stessa, sia dai religiosi, collocati nella zona del coro, retrostante l’altare. Ricostruire fedelmente la tavola d’altare è arduo a causa dello smembramento da essa subito in epoca passata, che ha determinato la dispersione di molti elementi. Da quelli superstiti, tuttavia, si comprende che il recto raffigurava Storie della Passione, fra le quali mancava con ogni probabilità la Crocifissione, già presente nel programma decorativo, perché rappresentata nella grande croce in pendant. Questa faccia aveva capitelli, colonnine e archetti a rilievo, forse per creare una corrispondenza con il sarcofago di età romana in cui erano state inumate le spoglie del Beato Egidio (il terzo compagno di Francesco), collocato nel 1262 nella cripta posta sotto l’altare della chiesa perugina. Nel verso del dossale erano invece raffigurati i dodici Apostoli e il novello Apostolo san Francesco, probabilmente ai lati di un Cristo in Maestà. Il dotto programma iconografico era arricchito da numerose iscrizioni tratte da testi sacri, che dovevano fare di quest’opera capitale un vero e proprio manifesto dell’ideologia francescana. Il Maestro di San Francesco si conferma anche qui come raffinatissimo interprete della cosiddetta “lingua franca”, integrando stilemi bizantini ed elementi del Gotico occidentale, con una sensibilità già aperta a precoci effetti naturalistici.


Provenienza
Perugia
chiesa di San Francesco al Prato